fbpx

Progetto “Coccoliamo la mamma”

Il genitore, mamma o papà, è l’eroe silenzioso durante la degenza in ospedale del proprio piccolo, che al suo fianco lo supporta nella lotta. I genitori, ed in special modo le mamme neo-partorienti, passano settimane a volte anche mesi, dentro la struttura ospedaliera, la quale diventa la loro secondo casa.

All’interno delle stanze di degenza e nei reparti, la mamma non incontra l’agio ed il ristoro di cui avrebbe bisogno per poter ancora più efficacemente sostenere il proprio piccolo. In molte strutture ospedaliere il genitore non ha un letto adeguato per un sonno comodo e ristoratore accanto al loro figlio e le mamme non hanno spazi a loro dedicati dove possano riequilibrare il proprio spirito.

I genitori dei bimbi cardiopatici sono gli eroi silenziosi, combattenti e spettatori di una battaglia.

Per questo motivo all’interno della nostra Associazione onlus Un Battito di Ali il 23 Febbraio del 2017 è nato il Comitato dei Genitori dei Bambini Cardiopatici, che ha come scopo quello di migliorare la qualità di vita dei figli sia all’interno dell’ospedale sia l’esterno, nella quotidianità.

All’interno della nostra Associazione e del Comitato, ha prestato servizio Lorenzo Bockholt, un giovane ragazzo affetto da cardiopatia congenita, che nel  2021 è scomparso prematuramente all’età di 22 anni. Nonostante la malattia i suoi genitori gli hanno sempre fatto vivere una vita “normale”. La sua forza, il suo coraggio, la sua voglia incontenibile di vivere e la sua allegria rimarranno sempre nei cuori di chi l’ha conosciuto e soprattutto nei cuori dei genitori del Comitato. Lorenzo durante il periodo di servizio, e, alla fine della sua vita, di degenza, aveva un progetto concreto. Nel corso dei tanti ricoveri, dove era presente accanto a se soprattutto la sua mamma Luciana, Lorenzo capiva che il reparto di cardiologia pediatrica doveva assolutamente potenziare quello che si può definire il comfort della mamma durante la permanenza in ospedale.

E’ da qui che nasce il progetto Coccoliamo la mamma, che prevede l’acquisto di lettini comodi, funzionali  e che rispettino tutti i requisiti di sicurezza richiesti dall’azienda ospedaliera di Torrette ed in più la creazione del La stanza di Lorenzo, un’area comfort per il genitore, che includerà ogni tipo di relax e coccola.

Abbiamo perciò bisogno del tuo aiuto per realizzare il progetto di Lorenzo attraverso la tua donazione.